Inquinamento Luminoso

L’inquinamento luminoso influenza negativamente non solo l’ambiente, ma anche il nostro benessere

L’inquinamento luminoso è un fenomeno sempre più diffuso che si verifica quando l’eccessiva emissione di luce artificiale compromette la visibilità del cielo notturno, causando così effetti negativi sull’ambiente e sulla salute degli esseri viventi. Questo problema è particolarmente evidente nelle aree cittadine in cui l’illuminazione eccessiva è un fenomeno comune causato dall’urbanizzazione rapida e dall’uso indiscriminato di fonti di illuminazione non efficienti.

L’inquinamento luminoso ha un’influenza negativa in diversi contesti:

  • Altera la salute umana perché disturba i ritmi circadiani, provocando così disturbi del sonno e aumentando il rischio di malattie come il cancro e le malattie cardiovascolari;
  • Altera la flora e la fauna poiché gli animali si trovano disorientati fra il giorno e la notte e molte specie perdono il naturale ciclo di riproduzione e di alimentazione;
  • Compromette la ricerca astronomica perché le stelle, i pianeti e i corpi celesti sono meno visibili;
  • Limita la capacità delle persone di apprezzare la bellezza del cielo stellato e di connettersi con l’Universo.

SFS utilizza i protocolli di sostenibilità per migliorare la qualità dell’ambiente in cui viviamo

LEED, sviluppato dal U.S. Green Building Council (USGBC), e BREEAM, sviluppato dal Building Research Establishment (BRE) nel Regno Unito, sono due dei protocolli di sostenibilità più utilizzati a livello globale. Entrambi incorporano criteri che promuovono la riduzione dell’inquinamento luminoso come parte integrante della sostenibilità degli edifici.

Uno dei modi principali in cui LEED e BREEAM aiutano a mitigare l’inquinamento luminoso è attraverso la promozione dell’illuminazione sostenibile e dell’efficienza energetica. Entrambi i protocolli incentivano l’uso di apparecchi di illuminazione a bassa intensità, l’adozione di tecnologie a LED a luce calda che riducono l’emissione di luce in eccesso e l’implementazione di sistemi di controllo dell’illuminazione che regolano l’intensità luminosa in base alle necessità effettive.

Inoltre, LEED e BREEAM incoraggiano la progettazione e la posizione degli apparecchi di illuminazione in modo da minimizzare l’inquinamento luminoso, controllare l’irradiazione diretta verso il cielo e ridurre l’effetto di riverbero sulla superficie terrestre. Tutto questo può essere ottenuto sia attraverso l’uso di apparecchi a luce diretta o indiretta che riducono la dispersione di luce al di fuori dell’area desiderata, sia grazie all’adozione di sensori di movimento e di luce naturale che regolano l’intensità luminosa in modo dinamico.
Inoltre, entrambi i protocolli incoraggiano la scelta di materiali e finiture che riflettono la luce in modo efficace; nonché la messa in atto di piani di gestione dell’illuminazione che limitano l’uso eccessivo di luce durante le ore notturne.

Oltre alla promozione dell’illuminazione sostenibile, LEED e BREEAM integrano anche dei criteri relativi alla conservazione e al ripristino degli habitat naturali e alla protezione della biodiversità: ciò contribuisce indirettamente a mitigare l’inquinamento luminoso, poiché la conservazione degli ambienti naturali può ridurre la necessità di illuminazione artificiale in eccesso nelle aree circostanti.

In conclusione, LEED e BREEAM svolgono un ruolo fondamentale nel promuovere la riduzione dell’inquinamento luminoso attraverso l’adozione di strategie di illuminazione sostenibile e l’incorporazione di criteri ambientali nei processi di progettazione, costruzione e gestione degli edifici.

Combattere l’inquinamento luminoso: è per la nostra Società SFS un imperativo per la transizione verso il futuro sostenibile

In conclusione, la riduzione dell’inquinamento luminoso è essenziale per proteggere l’ambiente, la salute umana e la nostra capacità di godere dell’Universo. Protocolli di sostenibilità come LEED e BREEAM giocano un ruolo fondamentale in questa lotta, poiché promuovono l’illuminazione sostenibile e l’efficienza energetica.

Il team SFS sta attento al fenomeno durante la progettazione di tutte le commesse, sia che si parli della logistica o non. Attraverso l’adozione di tecnologie avanzate, la progettazione strategica dell’illuminazione e la gestione attenta delle risorse luminose, possiamo ridurre significativamente nei nostri progetti l’impatto dell’illuminazione artificiale per la salvaguardia della fauna e di chi abita nelle zone adiacenti agli immobili logistici. Il mondo del Project & Construction Management ha il dovere di adottare questi protocolli che contribuiscono a creare parchi logistici sani, efficienti ed ecologicamente responsabili.

Denis Hnatyuk

Project Coordinator

ti è piaciuto questo articolo?

condividilo

LinkedIn
WhatsApp
Twitter
Facebook

Candidati per

SUSTAINABILITY ENGINEER/ARCHITECT